Musei virtuali

Musei: VR e realtà aumentata

La tecnologia si è fatta strada anche all’interno delle strutture museali, con risultati spesso stupefacenti, che arricchiscono ancora di più l’esperienza del visitatore. Al momento, sono state implementate due diverse tecnologie: la realtà aumentata e le visite con visori VR.

Realtà aumentata: quali sono i vantaggi per i musei

Attraverso la realtà aumentata, vengono aggiunte informazioni (che possono essere testuali oppure grafiche) alla realtà che circonda i visitatori. I musei possono così mettere a disposizione dei propri utenti un modo diverso di fruire l’arte. Semplicemente puntando un quadro con il proprio smartphone, sono visualizzate ad esempio informazioni sull’opera e vengono mostrati dettagli importanti. In alcuni casi, i quadri possono anche prendere vita, dando luogo a un’esperienza molto coinvolgente, soprattutto per i più giovani.

La Virtual Reality (VR): un viaggio all’interno dell’arte

La VR ricrea una realtà attraverso appositi visori che devono essere indossati dai visitatori. Molti musei offrono questo tipo di tour virtuali totalmente immersivi anche in modalità online. In questo caso, il visore dovrà essere compatibile con le immagini che vengono visualizzate tramite il browser. Uno degli esempi più famosi delle potenzialità di questa tecnologia è offerto dal tour Mona Lisa del Louvre, per ammirare il quadro da distanza ravvicinata e scoprirne tutti i segreti.

Musei online: un mondo di cultura

Grazie a internet è possibile visitare i più grandi musei del mondo comodamente da casa, e spesso anche in modo del tutto gratuito. Tutto ciò che è necessario è una buona connessione a internet e, se si desidera che la propria esperienza sia ancora più coinvolgente, uno schermo di grandi dimensioni; in alternativa, una Smart TV. È sufficiente digitare l’indirizzo web del museo e, con qualche click si avrà accesso a immagini ad alta definizione, con possibilità di ruotare in tutte le direzioni il campo visivo, proprio come se si stesse visitando la sala espositiva.

Una piccola rivoluzione culturale

Ormai da molti anni, sono numerosi i musei che offrono l’opportunità di accedere al loro catalogo di opere attraverso il web. È una modalità di visita che può non sostituire totalmente (almeno per il momento) le visite “reali”, ma rappresenta un modo per avvicinare all’arte anche persone che non hanno la possibilità di recarsi in luoghi lontani, o semplicemente coloro che hanno la passione e l’interesse per l’arte.

I musei da non perdere

Tra i musei italiani, spicca il MAXXI di Roma. Questo complesso museale all’avanguardia, oltre che fornire la possibilità di visionare il catalogo online, offre anche regolari appuntamenti in diretta con studiosi ed esperti del mondo dell’arte e della creatività.

Anche i Musei Vaticani e i Musei Capitolini hanno messo a punto un sito che consente di accedere ai maggiori capolavori conservati nelle loro sale attraverso interessanti tour virtuali. Assolutamente da vedere anche i tour del Museo Egizio di Torino e degli Uffizi a Firenze, con filmati corredati di tante informazioni utili.