Venezia: i musei della città lagunare

La grandiosità di Piazza San Marco, i palazzi che poggiano le loro fondamenta tra gli stretti canali, gli eventi di respiro internazionale e il grande numero di turisti: Venezia è una città unica al mondo. Affascinante e fragile, il mondo ha tremato durante uno degli ultimi episodi di acqua alta, che ha messo a repentaglio il suo repertorio artistico, così come il tessuto cittadino. Durante una visita presso il capoluogo veneto, costruito sopra circa 100 isole della laguna, ecco quali sono i musei che meritano una visita.

Palazzo Ducale

Questo splendido palazzo, la cui stratificazione architettonica inizia nel 1300 per concludersi in piena epoca rinascimentale, racchiude la storia culturale (nonché politica) di Venezia. Le opere conservate in queste sale furono spesso commissionate dal Doge per celebrare la Repubblica di Venezia. Inoltre, sono presenti moltissimi dipinti e sculture di un gran numero di artisti, tra cui il Tintoretto e Paolo Veronese.

Gallerie dell’Accademia

Le Gallerie dell’Accademia hanno sede nel complesso di Santa Maria della Carità. Il museo è composto da quasi quaranta sale, che espongono una ricchissima collezione di dipinti veneziani, dal medioevo fino al Settecento. Tra i pittori rappresentati, si trovano il Giorgione, il Tintoretto e il Veronese.

Museo Storico Navale di Venezia

Situato in un edificio del Quattrocento, questo museo è dedicato al legame tra Venezia e il mare, attraverso un percorso che porta a conoscere sia le imbarcazioni che la storia della città come potenza del Mediterraneo. Oltre al palazzo, la mostra continua anche nell’attiguo Padiglione delle Navi, che anticamente era usato come officina. Inoltre, non poteva mancare un’intera sezione completamente dedicata alla più tipica e celebre delle imbarcazioni di Venezia: la gondola.

By rachele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *