Firenze: i musei da non perdere

Città d’arte per eccellenza, Firenze è la sede di alcuni dei più importanti musei italiani. Nel corso dei secoli si è arricchita di opere d’arte, soprattutto grazie al costante lavoro della storica famiglia dei Medici. Subito dopo il Colosseo a Roma, la Galleria degli Uffizi nel capoluogo fiorentino è il luogo più visitato dai turisti che si recano in Italia e, nonostante la pandemia, nel 2021 ha registrato quasi due milioni di ingressi.

Galleria degli Uffizi

In queste sale è conservata la storia dell’arte dal 1200 fino al 1700, attraverso le opere dei suoi maggiori esponenti. Tra gli artisti rappresentati vi sono Leonardo, Caravaggio, Giotto, Tiziano, Piero della Francesca, Botticelli e Mantegna. Il palazzo ospita capolavori inestimabili, tra cui La Primavera del Botticelli, il Bacco del Caravaggio e L’annunciazione di Leonardo. Questo museo, le cui origini e sviluppo sono così strettamente legati alla città e ai Medici, si situa inoltre sul podio dei luoghi di cultura preferiti dai giovani.

Palazzo Pitti

Questo enorme palazzo rinascimentale, già residenza del Granducato, è sede di diversi musei suddivisi per aree tematiche e imponenti gallerie, tra cui la Galleria Palatina, con opere di Tiziano e Raffaello, oltre che appartamenti nobiliari (alcuni dei quali visitabili). Tra le collezioni, è possibile ammirare quelle della ampia Galleria di arte Moderna, il Museo della Moda, il Museo delle Porcellane, il Museo degli Argenti e il tesoro dei Granduchi. All’esterno della residenza, si trova il Giardino di Boboli, realizzato secondo la tradizione dei giardini all’italiana.

Galleria dell’Accademia

In questo museo, dove sono custodite alcune tra le più belle opere al mondo, è facile venire rapiti dallo spettacolo che offre l’espressione artistica dell’uomo. A partire dal David di Michelangelo, fino ad arrivare, indietro nel tempo, ai maestri dei Duecento, per finire poi al cospetto di icone e opere ottocentesche, la Galleria dell’Accademia è uno dei luoghi di “culto” di tutti gli appassionati d’arte.

Leonardo Interactive Museum

Accanto ai musei “storici”, è nato un nuovo spazio espositivo dedicato a Leonardo Da Vinci e che ne celebra, al di là dei suoi meriti artistici, anche il genio di scienziato e innovatore. Il museo espone alcuni dei suoi disegni e tavole, ma è principalmente dedicato a riproduzioni delle sue macchine e congegni, corredati di spiegazioni sul funzionamento. Le macchine possono essere azionate dai visitatori, per un’esperienza immersiva e coinvolgente.

By rachele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *