Musei in Italia

Città italiane: musei a cielo aperto

Palazzi, edifici di culto, monumenti commemorativi e celebrativi: molte città italiane ed europee sono dei veri musei a cielo aperto, tanto da diventare i soggetti preferiti di eleganti stampe per decorare gli ambienti di una casa o di un ufficio. I centri cittadini, con le loro strade e vicoli, grandi piazze e imponenti chiese, non sono solo luoghi che hanno visto l’avvicendarsi degli eventi più importanti della storia, ma sono testimoni dello sviluppo e delle varie fasi della nostra cultura.

Roma: le mille anime della Capitale

Uno dei primi a immortalare le bellezze di Roma fu il celebre Ettore Roesler Franz. I suoi acquerelli furono esposti – riscuotendo un grande successo sia in Italia che all’estero – fin dall’Ottocento. Dal Colosseo a Piazza di Spagna, dal romantico colle del Gianicolo fino allo splendore di Piazza Navona, gli artisti hanno ancora oggi un materiale infinito per le loro tavolozze di colori.

Le fotografie e le stampe di Roma evocano antica magnificenza e fascino senza tempo, portando un po’ dei segreti della “Grande Bellezza” anche all’interno delle mura domestiche.

Venezia: un sogno romantico

Dal Canal Grande fino a Piazza San Marco, Venezia è una vera dispensatrice di tesori per coloro che vogliono visitarla. È una città delicata e viva, i cui palazzi ricchi di fregi si ergono con forza soprannaturale nei canali, quasi a testimoniare che l’uomo è più forte del mare, e riesce a domarlo. Passeggiare per le sue “strade” significa solcare le acque della laguna, dove a ogni scorcio e prospettiva si scopre un nuovo angolo di paradiso. Al termine di un soggiorno così coinvolgente, cosa c’è di meglio che celebrare il privilegio di una tale esperienza con un paio di stampe della città da appendere al muro?

Firenze: oggi, come nel Rinascimento

Nella top 5 dei musei più visitati in Italia ci sono due location fiorentine celebri in tutto il mondo: le Gallerie degli Uffizi e la Galleria dell’Accademia. Sarebbe sufficiente questo dato a far entrare Firenze nel novero delle città più frequentate dagli amanti dell’arte e dai turisti in genere. Tuttavia, questa città, al pari di altre magnificenze tutte italiane, ha un’anima tutta da scoprire nella geometria delle piazze e nel succedersi delle vie e stradine del centro, fino all’imponente Duomo, la splendida Basilica di Santa Croce e l’atmosfera vibrante di Ponte Vecchio.

Venezia: i musei della città lagunare

La grandiosità di Piazza San Marco, i palazzi che poggiano le loro fondamenta tra gli stretti canali, gli eventi di respiro internazionale e il grande numero di turisti: Venezia è una città unica al mondo. Affascinante e fragile, il mondo ha tremato durante uno degli ultimi episodi di acqua alta, che ha messo a repentaglio il suo repertorio artistico, così come il tessuto cittadino. Durante una visita presso il capoluogo veneto, costruito sopra circa 100 isole della laguna, ecco quali sono i musei che meritano una visita.

Palazzo Ducale

Questo splendido palazzo, la cui stratificazione architettonica inizia nel 1300 per concludersi in piena epoca rinascimentale, racchiude la storia culturale (nonché politica) di Venezia. Le opere conservate in queste sale furono spesso commissionate dal Doge per celebrare la Repubblica di Venezia. Inoltre, sono presenti moltissimi dipinti e sculture di un gran numero di artisti, tra cui il Tintoretto e Paolo Veronese.

Gallerie dell’Accademia

Le Gallerie dell’Accademia hanno sede nel complesso di Santa Maria della Carità. Il museo è composto da quasi quaranta sale, che espongono una ricchissima collezione di dipinti veneziani, dal medioevo fino al Settecento. Tra i pittori rappresentati, si trovano il Giorgione, il Tintoretto e il Veronese.

Museo Storico Navale di Venezia

Situato in un edificio del Quattrocento, questo museo è dedicato al legame tra Venezia e il mare, attraverso un percorso che porta a conoscere sia le imbarcazioni che la storia della città come potenza del Mediterraneo. Oltre al palazzo, la mostra continua anche nell’attiguo Padiglione delle Navi, che anticamente era usato come officina. Inoltre, non poteva mancare un’intera sezione completamente dedicata alla più tipica e celebre delle imbarcazioni di Venezia: la gondola.

Firenze: i musei da non perdere

Città d’arte per eccellenza, Firenze è la sede di alcuni dei più importanti musei italiani. Nel corso dei secoli si è arricchita di opere d’arte, soprattutto grazie al costante lavoro della storica famiglia dei Medici. Subito dopo il Colosseo a Roma, la Galleria degli Uffizi nel capoluogo fiorentino è il luogo più visitato dai turisti che si recano in Italia e, nonostante la pandemia, nel 2021 ha registrato quasi due milioni di ingressi.

Galleria degli Uffizi

In queste sale è conservata la storia dell’arte dal 1200 fino al 1700, attraverso le opere dei suoi maggiori esponenti. Tra gli artisti rappresentati vi sono Leonardo, Caravaggio, Giotto, Tiziano, Piero della Francesca, Botticelli e Mantegna. Il palazzo ospita capolavori inestimabili, tra cui La Primavera del Botticelli, il Bacco del Caravaggio e L’annunciazione di Leonardo. Questo museo, le cui origini e sviluppo sono così strettamente legati alla città e ai Medici, si situa inoltre sul podio dei luoghi di cultura preferiti dai giovani.

Palazzo Pitti

Questo enorme palazzo rinascimentale, già residenza del Granducato, è sede di diversi musei suddivisi per aree tematiche e imponenti gallerie, tra cui la Galleria Palatina, con opere di Tiziano e Raffaello, oltre che appartamenti nobiliari (alcuni dei quali visitabili). Tra le collezioni, è possibile ammirare quelle della ampia Galleria di arte Moderna, il Museo della Moda, il Museo delle Porcellane, il Museo degli Argenti e il tesoro dei Granduchi. All’esterno della residenza, si trova il Giardino di Boboli, realizzato secondo la tradizione dei giardini all’italiana.

Galleria dell’Accademia

In questo museo, dove sono custodite alcune tra le più belle opere al mondo, è facile venire rapiti dallo spettacolo che offre l’espressione artistica dell’uomo. A partire dal David di Michelangelo, fino ad arrivare, indietro nel tempo, ai maestri dei Duecento, per finire poi al cospetto di icone e opere ottocentesche, la Galleria dell’Accademia è uno dei luoghi di “culto” di tutti gli appassionati d’arte.

Leonardo Interactive Museum

Accanto ai musei “storici”, è nato un nuovo spazio espositivo dedicato a Leonardo Da Vinci e che ne celebra, al di là dei suoi meriti artistici, anche il genio di scienziato e innovatore. Il museo espone alcuni dei suoi disegni e tavole, ma è principalmente dedicato a riproduzioni delle sue macchine e congegni, corredati di spiegazioni sul funzionamento. Le macchine possono essere azionate dai visitatori, per un’esperienza immersiva e coinvolgente.

Musei principali di Roma

La capitale italiana è sede di alcuni dei più importanti musei del mondo. Forte di un patrimonio artistico ineguagliabile, la rete museale è non solo molto ampia, ma in continua espansione, regalando ai visitatori la possibilità di ammirare opere che spaziano dall’antichità fino ad oggi. Roma non è solo un museo a cielo aperto, ma, come dimostrano alcuni scavi che hanno portato alla luce una splendida domus di era imperiale, è ricca di una stratificazione archeologica senza pari, che offre la possibilità di creare spazi espositivi che si integrano perfettamente nel tessuto urbano.

Musei Vaticani

Tappa obbligata per ogni turista, così come per ogni romano, i Musei Vaticani comprendono un insieme complesso e ricchissimo di aree museali, tra le quali spiccano la Galleria Vaticana, il Museo Egizio, le Stanze di Raffaello e le Cappelle, con la celeberrima Cappella Sistina con gli affreschi di Michelangelo. Sempre sul podio dei musei più visitati al mondo, questo insieme di splendidi edifici racchiude una impressionante quantità di opere.

Musei Capitolini

Sulla michelangiolesca piazza del Campidoglio hanno sede i Musei Capitolini, con il loro affascinante patrimonio di pezzi unici, attraverso cui è possibile ripercorrere tutte le tappe della storia e della cultura dell’umanità. Dai resti della monumentale statua di Costantino alla sala dei filosofi, passando per i sotterranei della Galleria Lapidaria, i Musei Capitolini custodiscono una delle collezioni di opere più ricche al mondo.

Galleria Borghese

Nel cuore della capitale, in mezzo alla centralissima Villa Borghese, questo museo si trova in una splendida cornice naturale. La sua struttura architettonica, oltre che gli arredi, ne fanno un gioiello di arte seicentesca. Al suo interno, tra le opere più famose, si trovano il David del Bernini, la Paolina Bonaparte del Canova e L’amor sacro e l’amor profano del Tiziano.

Galleria Nazionale di Arte Moderna

Le ampie sale di questo museo custodiscono la più grande collezione d’arte sia italiana che straniera degli ultimi due secoli. Non solo dipinti e sculture, ma anche interessanti installazioni e mostre temporanee ne fanno il luogo perfetto per capire e ammirare le più recenti correnti artistiche.